abbandona le negatività

Abbandona le negatività

Abbandonare è meglio che trattenere

- Abbandona le negatività con 3 semplici consigli -

Come ben saprai, nella vita di ciascuno di noi accadono avvenimenti improvvisi e del tutto inaspettati che hanno il potere di cambiare radicalmente la nostra vita, in alcuni casi migliorandola, in altri aggravandola.

Ma qual è l'atteggiamento corretto da mantenere nei momenti di difficoltà?

Tu, come sei solito affrontare queste situazioni?

Prova a pensare ad un incendio e, dopo averlo visualizzato, rifletti su come esso potrebbe essere spento.

Ti sembra possibile spegnere un incendio, buttando sopra altro fuoco? È chiaramente impossibile!

E così funziona con le nostre reazioni quando ci ritroviamo davanti a situazioni scomode.

Se ad un evento negativo noi aggiungiamo ogni volta, un’alta dose di tensione, ansia e preoccupazione non facciamo altro che appesantire ancora di più la reale radice del nostro problema. In questo modo, alimentando l’incendio nella nostra vita, finiamo addirittura per ammalarci.

Ciò che cerco di trasmettere al mio pubblico è che ogni singolo aspetto negativo può essere tramutato in bellezza, produttività e creatività.

Ad esempio, ti sarà successo di sentirti talmente irritato e furioso di finire per estraniarti da tutto e da tutti, riservando il tuo tempo esclusivamente ad un tuo progetto importante.

Qual è stata la conclusione?

Probabilmente, sei riuscito ad incanalare la tua rabbia nel verso giusto e così, l’hai trasformata in qualcosa di estremamente positivo per la tua carriera.

Tutto ciò è possibile, però, soltanto se si è padroni di sé stessi.

E tu, sei padrone di te stesso?

Per abbandonare le negatività, come primo punto di partenza ti offro questi semplici ma efficaci consigli:

1) Abbandona la paura
La paura non è altro che una barriera mentale che imponiamo a noi stessi di continuo. Questo meccanismo di fatto, non fa altro che bloccare il nostro flusso di vitalità e di volontà: ci annulla completamente.

Quante volte ti sarà capitato di avere così tanta voglia d’intraprendere un nuovo percorso e, puntualmente, hai rinunciato perché avevi paura di ciò che avrebbero potuto pensare gli altri a riguardo?

E così, probabilmente, altre mille volte…
Ecco da dove nasce la tua insoddisfazione, in tutto quello che avresti potuto fare ma non hai fatto.

2) Abbandona l’insicurezza
Quante volte ti vengono in mente delle idee, dei nuovi progetti da poter realizzare e subito un secondo dopo esserti auto-incoraggiato, ti butti giù perché pensi di non essere abbastanza forte da poter riuscire a portarli a termine?

Sappi che se non sei tu il primo a credere nei tuoi stessi progetti, sicuramente non saranno gli altri a farlo per te. Credimi, è davvero così!

3) Abbandona i pregiudizi ed i giudizi
Perché hai così tanto timore del rifiuto? Perché hai così tanta paura di non essere accettato?

Come puoi vedere, per te è più importante ciò che pensano gli altri, a differenza di quello che pensi tu di te stesso. L’insicurezza e la paura di non essere apprezzati da chi ci è vicino è il primo sintomo del fatto che tu non sei più padrone di te stesso, oppure non lo sei mai stato.

Dunque, è ora che inizi a farlo! E sai perché?

Perché quando prendi in mano te stesso, di conseguenza, prendi in mano la tua vita.
E così, con il giusto impegno ed un professionista che sappia guidarti, tutto può cambiare, tutto può diventare migliore, tutto può finalmente essere come tu l’hai sempre sognato.

Abbandona le negatività! Cosa stai aspettando?

Se ti è piaciuto il Post, condividilo!
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su